24 Gen 2020Stedo srl

Bonus verde 2020 per chi ristruttura le zone verdi

Bonus verde 2020 per chi ristruttura le zone verdi
Bonus verde 2020 per chi ristruttura le zone verdi

Detrazione del 36% fino al limite massimo di 5000 euro

Parola d’ordine: ECOLOGIA. Questo è alla base del Bonus verde 2020, nato nel 2018 e prorogato fino a quest’anno. Chi decide di fare lavori di ristrutturazione che riguardano le zone verdi della propria casa o dei condomini, potrà detrarre le spese.

I benefici derivanti dall’utilizzo di questo incentivo vanno dal miglioramento termico, ai consumi energetici degli edifici dotati di tetti verdi, fino all’aumento della qualità dell’aria.

È possibile usufruire della detrazione Irpef del 36% sulle spese sostenute per interventi di assestamento a verde degli immobili ad uso abitativo, con un limite massimo dell’importo detraibile di 5.000 euro (in questo caso si potranno recuperare in dichiarazione 1800 euro, cioè il 36% di 5000).

Come gli altri Bonus già trattati, l’agevolazione viene ripartita in dieci rate di stesso importo.

Per assicurarsi il bonus e la detrazione del 36% si devono eseguire lavori come:

  • la fornitura e messa a dimora di piante o arbusti di qualsiasi genere o tipo;
  • Sistemazione a verde di aree scoperte private di edifici preesistenti;
  • Realizzazione di pozzi e impianti di irrigazione;
  • Realizzazione di tetti verdi e giardini pensili.

Non rientrano nel bonus la manutenzione ordinaria periodica di giardini preesistenti non connessa a un intervento innovativo o modificativo e i lavori in autonomia. Se l’obiettivo è quello di ottenere l’agevolazione, i pagamenti dovranno essere eseguiti tramite strumenti idonei a consentire la tracciabilità delle operazioni ovvero bonifico bancario, bancomat o carte di credito.

Attenzione per quello che riguarda la soglia di spesa; il limite dev’essere considerato per uso abitativo. Per sfruttare il bonus, le spese devono essere documentate e sostenute da chi possiede l’immobile; nel caso ci trovassimo davanti invece a dei lavori per un condominio, il limite di spesa non è 5000 euro per l’intero edificio ma per ogni appartamento. Inoltre, il Bonus verde è cumulabile su più immobili: il proprietario può usufruirne per interventi su diversi immobili di proprietà.

Possono essere detratti anche interventi finalizzati al corretto mantenimento delle piante e alla difesa di alberi secolari: tutto ciò, insomma, che è strettamente legato alla tutela del territorio e dell’ambiente.

 

Stedo srl
Giulio
Parola d’ordine: ECOLOGIA. Questo è alla base del Bonus verde 2020, nato nel 2018 e prorogato fino a quest’anno...
Share

Stedo srl

La Stedo (Builders) Srl è la parte operativa della Stedo Builders LLC, leader internazionale nel settore immobiliare che ricerca, sviluppa e gestisce immobili di alto lusso per investitori privati e Istituzionali, con un portfolio di oltre 15 immobili nel mondo.