26 Mag 2020Stedo srl

Ecobonus al 110% per le ristrutturazioni

Ecobonus al 110% per le ristrutturazioni
Ecobonus al 110% per le ristrutturazioni

Recuperare, sotto forma di detrazione fiscale, tutti i costi per mettere in sicurezza o ottimizzare l’immobile

Il nuovo Decreto Rilancio contiene misure importanti per l’edilizia, uno dei settori che, come quello immobiliare, ha subito maggiori rallentamenti a causa dell’emergenza Covid-19.

La proposta prevede il cosiddetto ecobonus che sale al 110% e prevede detrazioni per specifici lavori di ristrutturazione, che siano di efficientamento energetico o sismico e tutela ambientale per le opere e gli impianti di ristrutturazione immobiliare su case e palazzi. Di fatto, quelle volute dal sottosegretario alla presidenza del Consiglio Riccardo Fraccaro, sono interventi di riqualificazione energetica o sismica a costo zero per le famiglie, grazie a un credito d’imposta del 110% alle imprese che faranno i lavori.

La detrazione fiscale potenziata al 110% si applica anche a tutti gli altri interventi di efficientamento energetico, di cui all’articolo 14 del decreto-legge n. 63 del 2013, nei limiti di spesa previsti per ciascun intervento dalla legislazione vigente e a condizione che siano eseguiti congiuntamente ad almeno uno dei suddetti interventi.

Il bonus permette di recuperare, sotto forma di detrazione fiscale, tutti i costi per mettere in sicurezza o ottimizzare l’immobile.

Possono usufruire della detrazione tutti i contribuenti residenti e non residenti, anche se titolari di reddito d’impresa, che possiedono, a qualsiasi titolo, l’immobile oggetto di intervento.

lavori ammessi sono tutti quelli già previsti dal precedente ecobonus, cui si aggiungono due importanti novità. Ecco l’elenco completo:

– sostituzione di finestre comprensive di infissi;

– installazione caldaie a biomassa e a condensazione, purché di classe energetica A;

– interventi di coibentazione;

– riqualificazione totale (volta a ridurre del 50/60% le spese di gas e luce);

– installazione di pompe di calore, caldaie, scaldacqua a pompa di calore, schermature solari, sistemi di building automation, pannelli fotovoltaici e collettori solari per produzione di acqua calda;

– rifacimento facciate;

– lavori condominiali di efficientamento energetico;

– impianti fotovoltaici;

– messa in stato di sicurezza delle strutture, con contributi rafforzati per chi vive nelle zone a maggior rischio sismico;

– acquisto di accumulatori e colonnine di ricarica per auto elettriche.

L’inizio della fase 2, con data 4 maggio ha riaperto i cantieri. Ciò nonostante occorre un piano di incentivi per i proprietari di casa che dovrebbero disporre di liquidità per fare i lavori; proprio per questo il premier Conte ha spiegato che stanno pensando a una semplificazione degli iter per le opere edili.

Brochure–> RISTRUTTURAZIONE
InIl nuovo Decreto Rilancio contiene misure importanti per l'edilizia, uno dei settori che, come quello immobiliare, ha subito maggiori rallentamenti a causa dell'emergenza Covid-19.
Share

Stedo srl

La Stedo (Builders) Srl è la parte operativa della Stedo Builders LLC, leader internazionale nel settore immobiliare che ricerca, sviluppa e gestisce immobili di alto lusso per investitori privati e Istituzionali, con un portfolio di oltre 15 immobili nel mondo.