21 Gen 2020Stedo srl

I nuovi materiali adoperati nelle costruzioni moderne

I nuovi materiali adoperati nelle costruzioni moderne
I nuovi materiali adoperati nelle costruzioni moderne

Il biocemento nasce dall’incontro tra edilizia e microbiologia

Negli ultimi anni è cambiato notevolmente il modo di costruire gli edifici e la parola “edilizia” ha preso una piega più ecologica e innovativa. Nuovi materiali, di gran lunga più moderni dei precedenti, sono stati introdotti e adoperati nelle costruzioni di ultima generazione.

Per ovviare a problemi come le crepe sulla muratura entra in gioco il biocemento, materiale auto riparante che nasce dall’incontro tra edilizia e microbiologia. Gli ideatori di questa nuova tipologia di cemento arrivano dall’Olanda; si tratta di una soluzione ecologica che permetterà al materiale di avere una vita molto più lunga rispetto a quello tradizionale. Infatti, utilizza particolari batteri che, stando a contatto con l’acqua, iniziano a produrre calce in grado di riempire le crepe presenti nell’edificio. Il suo nome è bioconcrete: l’aspetto forse più interessante è che potrebbe ridurre davvero molto le tempistiche di riparazione di una struttura in cemento armato.

In Italia invece è stato pensato e realizzato il nuovo biocemento, il connubio di rispetto ambientale e risparmio energetico, per salvaguardare il pianeta e la popolazione mondiale. Esperti hanno dato vita al calcestruzzo aerato autoclavato: comporta una grande coibentazione e un aumento dell’isolamento acustico.

Un altro materiale all’avanguardia è il biomattone: nasce dallo studio di un’azienda italiana, con lo scopo di far diventare il prodotto più utilizzato in edilizia, sostenibile al 100%, cercando di inquinare il meno possibile. Un materiale a emissione zero, composto da calce e canapa, per niente dannoso per il pianeta. Come il biocemento, garantisce un comfort termico e acustico e riesce a resistere alla formazione di umidità e condensa. Interessante è l’introduzione di questo materiale per creare i cappotti termici, sia internamente che esternamente.

Per l’isolamento viene adoperata la lana di pecora, impiegata anche nella moda. Per essere utilizzata in edilizia, questa fibra deve superare varie lavorazioni e processi che permetteranno di avere un eccellente isolamento, garantendo protezione dal freddo e dal caldo nelle abitazioni. Trattandosi di una fibra tessile è facilmente attaccabile da parte di tarme e parassiti, perciò è importante in fase progettuale prevederne l’utilizzo tramite scelte costruttive ben pensate. È adatta sia nel caso di nuova costruzione, sia di ristrutturazione e possiede ottime proprietà come materiale pulente e di leggerezza.

Ogni tipo di materiale è ben studiato ed è presente in commercio per rendere sostenibile ed ecologica l’edilizia e l’architettura del futuro.

 

 

Stedo srl
Giulio
Leggi anche–>Costruire case in 3D
Negli ultimi anni è cambiato notevolmente il modo di costruire gli edifici e la parola “edilizia” ha preso una piega più ecologica e innovativa.
Share

Stedo srl

La Stedo (Builders) Srl è la parte operativa della Stedo Builders LLC, leader internazionale nel settore immobiliare che ricerca, sviluppa e gestisce immobili di alto lusso per investitori privati e Istituzionali, con un portfolio di oltre 15 immobili nel mondo.