21 Apr 2020Stedo srl

Il ricambio d’aria

Il ricambio d'aria
Il ricambio d’aria

La salute e il benessere in primo piano

Il ricambio d’aria nelle stanze è fondamentale per la nostra salute e il nostro benessere. Molte infatti sono le sostanze nocive che si annidano nelle nostre abitazioni.

Per poter garantire la salubrità dell’aria all’interno degli ambienti chiusi – che siano residenziali e domestici, lavorativi o industriali – è fondamentale assicurarsi della presenza di ricambi d’aria, di adeguati sistemi di ventilazione forzata in linea con gli spazi e il numero di persone che vi risiedono (o vi lavorano) e dei trattamenti di filtraggio sufficienti per abbassare il più possibile i livelli di inquinamento e ripulire l’aria dalle particelle dannose.

A regolamentare questi aspetti c’è una legge, la UNI 10339, in vigore dal 1995, che ha come scopo proprio il miglioramento degli ambienti chiusi, indipendentemente dalla destinazione d’uso.

Nel tempo, anche l’Europa ha emanato una serie di direttive, come la “Direttiva sull’etichettatura energetica degli edifici”, che include una serie di norme destinate a calcolare il fabbisogno energetico degli impianti di riscaldamento, climatizzazione e ventilazione.

In particolare, nel testo della norma sono illustrati i punti chiave per la definizione dei requisiti fondamentali degli impianti di aerazione e ventilazione forzata dei locali. Nello specifico, la UNI stabilisce che tutte le tipologie di sistemi per il ricambio d’aria forzata negli ambienti devono assicurare:

  • L’immissione di aria esterna che varia a seconda della destinazione d’uso dei locali;
  • Il filtraggio dell’aria costante con filtri appositi sia per l’aria esterna che per quella interna;
  • La movimentazione dell’aria ad una velocità controllata.

Questa legge definisce anche i parametri relativi ai tassi di concentrazione massimi dei vari agenti inquinanti, come ad esempio il Biossido di zolfo, il particolato, il monossido di carbonio, il biossido di azoto, l’ozono e il piombo per poter valutare l’effettiva qualità dell’aria.

Alcune prassi semplici per arieggiare in modo corretto i vari spazi all’interno dell’ambiente in mancanza di sistemi di ventilazione forzata:

  • Aprire le finestre e le porte per non più di 10 minuti, altrimenti c’è il rischio che la casa si raffreddi se siamo in pieno inverno;
  • Non aprire la porta del bagno dopo aver fatto la doccia, perché l’umidità potrebbe invadere le altre zone della casa;
  • Aprire la finestra dopo aver fatto la doccia, perché è bene che il vapore fuoriesca unicamente da lì;Ail tasso di umidità in casa non dovrebbe superare il 55% e potete tenerlo sotto controllo mediante un igrometro.

I sistemi di aerazione forzata, oltre a contribuire al ricambio d’aria e alla pulizia dell’ambiente da fumi e odori sgradevoli, sono molto importanti per regolare la temperatura, l’umidità e garantire il corretto ricircolo dell’aria all’interno di un ambiente.

Esempio, il ricambio d’aria con la ventilazione forzata è fondamentale in una cucina, un bagno e un ambiente in cui si trascorrono molte ore al giorno, in una cantina, un garage o un box in cui si svolgano anche delle attività, e naturalmente anche all’interno degli uffici, delle palestre, delle coltivazioni indoor e più in generale, in qualsiasi altro ambiente necessiti di una corretta gestione dei ricambi d’aria e un’aerazione forzata in assenza di un ricircolo e un ricambio d’aria naturale.

Brochure–> IMPIANTISTICA
Il ricambio d’aria nelle stanze è fondamentale per la nostra salute e il nostro benessere. Molte infatti sono le sostanze nocive che si annidano nelle nostre abitazioni.
Share

Stedo srl

La Stedo (Builders) Srl è la parte operativa della Stedo Builders LLC, leader internazionale nel settore immobiliare che ricerca, sviluppa e gestisce immobili di alto lusso per investitori privati e Istituzionali, con un portfolio di oltre 15 immobili nel mondo.