03 Dic 2019Stedo srl

Ristrutturazioni e Bonus Casa

Ristrutturazioni e Bonus Casa
Ristrutturazioni e Bonus Casa

Le detrazioni fiscali previste in caso di ristrutturazioni e lavori

Il bonus ristrutturazione è una delle detrazioni fiscali più amate dai lavoratori edili italiani, basti pensare che lo Stato concede quest’agevolazione a coloro che effettuano interventi di ristrutturazione, restauro, conservazione o messa in sicurezza di un proprio immobile. Più precisamente fa parte del Bonus Casa, che ogni anno cambia rispetto agli anni precedenti.

Nello specifico, il Bonus Casa prevede che chi effettua determinati lavori possa ottenere una considerevole agevolazione. La cifra massima sulla quale è possibile agire è di 96.000 € per ogni immobile (per quanto riguarda ristrutturazione, restauro e messa in sicurezza) mentre è di 10.000 € per quanto riguarda bonus mobili e bonus acquisto elettrodomestici.

Quest’agevolazione ha riscosso un notevole successo sin dalla sua introduzione. il Bonus ristrutturazione consente al contribuente italiano di rinnovare gli ambienti di casa senza incidere troppo sul rendiconto familiare: anche per il 2020, il Governo italiano ha comunicato che estenderà la detrazione.

Si potranno avere agevolazioni per:

  • lavori di manutenzione ordinaria, straordinaria, restauro, risanamento conservativo e ristrutturazione edilizia effettuati su parti comuni di edifici residenziali, cioè su condomini (interventi indicati alle lettere a), b), c) e d) dell’articolo 3 del Dpr 380/2001);
  • ricostruzione o ripristino dell’immobile danneggiato;
  • realizzazione di autorimesse o posti auto;
  • eliminazione di barriere architettoniche grazie all’installazione di montacarichi o ascensori;
  • spese effettuate per l’immobile per prevenire furti, incendi ecc.;
  • realizzazioni di apparecchi per la fruizione degli spazi alle persone con disabilità, secondo l’articolo 3 della legge 104/1992;
  • misure di sicurezza per la prevenzione di terremoti.

Coloro che potranno richiedere il Bonus ristrutturazione sono:

  • proprietari degli immobili;
  • locatari e comodatari;
  • soci di cooperative;
  • imprenditori, società.

Si può detrarre, oltre alle opere murarie, anche:

  • acquisto dei materiali;
  • esecuzione dei lavori;
  • perizie e sopralluoghi;
  • imposta di bollo e diritti pagati per le concessioni, le autorizzazioni, le denunce di inizio lavori;
  • oneri di urbanizzazione.

Il bonus ristrutturazione “restituisce”, sotto forma di detrazione fiscale al momento della dichiarazione dei redditi, il 50% della somma spesa, in rate uguali, per 10 anni consecutivi.

In soldoni, ogni anno, al momento della dichiarazione dei redditi, potrete detrarre dalle tasse da pagare una somma di denaro; quindi il bonus consente di pagare meno imposte, a patto che si siano effettuati i pagamenti nella maniera consentita e con regolare fattura.

 

Stedo srl
Giulio
brochure—>  RISTRUTTURAZIONE
Il bonus ristrutturazione è una delle detrazioni fiscali più amate dai lavoratori edili italiani, basti pensare che lo Stato concede quest’agevolazione a coloro che effettuano interventi di ristrutturazione.
Share

Stedo srl

La Stedo (Builders) Srl è la parte operativa della Stedo Builders LLC, leader internazionale nel settore immobiliare che ricerca, sviluppa e gestisce immobili di alto lusso per investitori privati e Istituzionali, con un portfolio di oltre 15 immobili nel mondo.