17 Ago 2018Stedo srl

Stili arredamento casa

stili arredamento stedo srl
Stili arredamento casa

Non sai quale stile di arredamento scegliere per la tua casa? Eccoli spiegati!

Siete di fronte all’enorme dilemma su quale, tra i diversi stili di arredamento per la casa dovete scegliere, ma proprio non riuscite a trovarne uno? Di certo tutti gli approfondimenti fatti nei mesi precedenti all’acquisto della casa e le centinaia di idee di arredamento che vi è capitato di vedere più che aiutarvi in realtà vi hanno confuso e ora avete difficoltà a scegliere lo stile che più si addice a voi e alla vostra casa.

Per questo motivo abbiamo deciso di fornire questa guida, che vi aiuterà a fare chiarezza sulle diverse tipologie di stili di arredamento e scegliere finalmente quello più adatto.

Stile arredamento industriale

Nasce a New York intorno agli anni Cinquanta, quando lo spostamento di grandi società e aziende, dal centro delle città verso la periferia ha liberato grandi spazi come capannoni e siti industriali che sono stati recuperati e convertiti in abitazioni o locali. In questa opera di conversione, anche per ridurne i costi, la scelta è spesso stata quella di lasciare gli ambienti inalterati, e ci si è così ritrovati con pareti grezze, pavimenti consumati e alti soffitti con travi a vista.

Gli ambienti abitativi che meglio si prestano per questo tipo di stile sono sicuramente i loft e gli open space, in quanto privi di tramezzature e con spazi ampi che riprendono perfettamente gli autentici spazi industriali.

Il design industriale si basa su linee nette, materiali grezzi e resistenti, condotti e tubi possibilmente ben in vista e pavimento in resina o cemento. Le vetrate, laddove possibile sono ampie, gli infissi in alluminio e dove necessario si predilige l’utilizzo del ferro, ma anche il rame ed il legno vanno bene ed aiutano inoltre a rendere l’ambiente meno freddo.

Una volta che l’ambiente presenta queste caratteristiche si può passare alla fase dell’arredamento di interni. Lo stile industriale (o stile industrial) si caratterizza per la sua essenzialità, pochi pezzi ma scelti bene, oggetti vintage, oggetti di recupero, mobili dalle linee semplici che mettono in mostra il difetto, la saldatura, la piccola imperfezione o l’usura del tempo.

Lo stile industriale non nasconde, ma al contrario mostra. Si predilige il colore grigio, abbinato al beige, al nero e al legno, e volendo si può inserire un colore a contrasto che aiuta a spezzare o magari ad attirare l’attenzione su un particolare accessorio o complemento di arredo.

Anche la luce ha un’enorme importanza, oltre a quella naturale che entra dalle grandi finestre ed aiuta ad alleggerire la presenza di materiale forti e robusti, ci sono lampade, applique e faretti, questi ultimi meglio se a sospensione e con i fili ben visibili per ricordare appunto il vero stile industriale.

Stile arredamento Shabby chic

Lo stile di arredamento Shabby chic, letteralmente ”trasandato elegante” nasce in Gran Bretagna, nelle vecchie case di campagna. Il termine “shabby chic” è stato utilizzato per la prima volta nel 1980 dalla rivista “The world of interiors”.

Questo stile è caratterizzato da accessori e complementi di arredo consumati dal tempo, ma non necessariamente vintage, i colori sono tenui, pastellati e si prediligono il bianco, il beige ed il grigio, che rendono l’atmosfera shabby chic elegante e rilassante.

I mobili possono essere realmente oggetti antichi, oppure oggetti moderni che vengono decapati per produrre l’effetto rovinato che caratterizza questo stile di arredamento.

Lo stile shabby chic è quello che meglio si presta al fai da te e nella scelta dei mobili da trattare si prediligono quelli ricchi di intarsi, lavorati, con fregi e bugne che una volta lavorati acquisiscono quel particolare fascino che rende lo stile shabby chic così elegante.

Stile arredamento etnico

Lo stile di arredamento etnico è caratterizzato dai materiali e dai colori, riesce ad adattarsi facilmente sia ad un ambiente classico che ad uno più moderno ed ogni angolo degli ambienti in stile etnico rappresenta il ricordo di un viaggio o l’emozione di una scoperta.

I materiali principali sono il legno, la pelle e i tessuti che vengono proposti sia negli accessori che nei complementi di arredo. Divani in pelle, oggetti in legno intarsiati a mano in terre lontane e tappeti dai colori caldi e forti. Principalmente ispirato alle atmosfere Africane, ma anche all’Asia ed al Sud America.

Stile arredamento classico moderno

Lo stile di arredamento classico moderno è forse quello che più di ogni altro lascia all’arredatore un ampio raggio d’azione nella scelta degli accessori e dei complementi di arredo. Infatti si tratta di due stili che potrebbero sembrare opposti, ma che se uniti nel modo corretto possono raddoppiare le possibilità di abbinamento, ma soprattutto rendono l’ambiente fortemente personale e sempre attuale.

Il punto di forza delle stile di arredamento classico moderno è senza dubbio il mobilio. Un mobile classico, stile inglese o francese, intarsiato o bugnato, può essere accostato un oggetto ultra moderno in acciaio e creare un effetto che valorizza il classico e rende meno sterile il moderno, creando così un perfetto esempio di arredamento classico moderno.

Stile arredamento contemporaneo

Lo stile di arredamento contemporaneo è sicuramente quello che spazza via tutto ciò che è vecchio e passato per fare spazio al nuovo, al moderno ed alla tecnologia. Caratterizzato da linee decise, colori chiari e complementi di arredo tecnologici e funzionali.

La domotica è sicuramente uno degli elementi che non può mancare in una casa contemporanea, come anche la scelta di mobili pratici e multifunzionali. Il bianco è sicuramente il colore predominante, ma anche il grigio e le sue varie sfumature si adattano bene a questo stile, purchè il tutto abbia una base principalmente monocromatica.

Per quanto riguarda i materiali, sicuramente l’acciaio, le superfici laccate e gli specchi, che oltre a dare quell’idea di pulizia ed efficienza, aiutano anche a creare dei giochi di luce fondamentali per lo stile di arredamento contemporaneo.

Stile arredamento rustico

Lo stile di arredamento rustico è sinonimo di calore e relax. Legno, pietra, ferro e tessuti si fondono negli ambienti e nei complementi creando un’atmosfera calda ed elegante.

Lo stile dei vecchi casali di campagna, il camino, il pavimento in cotto, le travi a vista ed i muri in pietra, il rustico non è tanto qualcosa che si vede, quanto più una sensazione, un’emozione, qualcosa che si percepisce.

Proprio per questo motivo, per arredare in stile rustico non c’è bisogno di avere un casale immerso nel verde delle colline toscane, ma si può farlo anche in un normale appartamento in centro città.
La giusta scelta dei materiali e degli accessori possono da soli ricreare quelle sensazioni e quelle emozioni che caratterizzano lo stile rustico.

Elementi in pietra sulle pareti, la corretta presenza di legno nei mobili e nei complementi e gli accessori giusti nel posto giusto.
Una coperta cucita a mano con ritagli di stoffa adagiata su una sedia a dondolo, un vecchio baule recuperato ed l’illuminazione di una lanterna su una parete sono già sufficienti per ricreare la “sensazione rustica”.

Stile arredamento vintage

Lo stile di arredamento vintage è un tuffo nel passato. Il termine vintage deriva dal francese “l’age du vin”, ossia l’annata del vino e proprio come il vino più invecchia e più è buono. I mobili possono essere quelli appartenuti ai nonni oppure facilmente reperiti nei mercatini, ma non solo, perchè molti produttori mettono già a disposizione complementi di arredo ed elettrodomestici nuovi, ma che si rifanno allo stile vintage.

Il divano in pelle sgualcita anni ‘50 è sicuramente un pezzo immancabile, che unito ad accessori in legno invecchiato e qualche oggetto grezzo e ruvido ci riportano indietro come a voler fare un salto nel passato.

Si possono affiancare anche complementi più moderni, ma l’importante è che nel design abbiano comunque un richiamo al vintage o siano addirittura una riedizione in chiave moderna di pezzi cult del passato.

Photo by Solstice Collection





Stedo srl
I migliori suggerimenti per la scelta del giusto stile di arredamento della casa. Stile industriale, stile shabby chic, stile contemporaneo, stile etnico, stile classico moderno, stile rustico, stile vintage, quale stile di arredamento casa scegliere?
Share

Stedo srl

La Stedo (Builders) Srl è la parte operativa della Continuum Property LLC, leader internazionale nel settore immobiliare che ricerca, sviluppa e gestisce immobili di alto lusso per investitori privati e Istituzionali, con un portfolio di oltre 15 immobili nel mondo.