03 Apr 2020Stedo srl

Videosorveglianza e tutela dei cittadini

Videosorveglianza e tutela dei cittadini
Videosorveglianza e tutela dei cittadini

Inquadratura e informativa sulla privacy sono elementi essenziali

Ogni installazione di telecamere di videosorveglianza che avvenga in luoghi, aperti o chiusi, frequentati dal pubblico, quali strade, piazze, negozi, centri commerciali, uffici e aziende è disciplinata da regolamenti e provvedimenti ai quali è bene attenersi, se non si vuole intaccare il diritto alla privacy dei cittadini e incorrere in sanzioni penali.

Il regolamento dell’Unione Europea, noto con la sigla GDPR (General Data Protection Regulation), pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale Europea il 4 maggio 2016 e divenuto operativo a partire dal 25 maggio 2018, si occupa del trattamento dei dati personali e di privacy, ma la disciplina attuale italiana per quanto riguarda la videosorveglianza fa riferimento al Provvedimento del Garante della Privacy del 2010.

Gli adempimenti previsti dal Provvedimento del Garante della Privacy del 2010 riguardano:

– L’area inquadrata dalla telecamera;

– L’informativa sulla privacy mediante il cartello “Area videosorvegliata”.

L’inquadratura

Quando l’impianto di videosorveglianza viene posto in un’area delimitata, come ad esempio l’ingresso di un negozio, può inquadrare solo le porzioni della proprietà.

Il Provvedimento su questo punto è molto preciso: l’inquadratura può spingersi fino all’area del marciapiede prossima al bordo del negozio e non oltre, in modo che non siano identificabili i passanti.

L’informativa sulla privacy

Il secondo adempimento è l’informativa, quindi i cartelli che vengono posti per informare della presenza di telecamere.

Il cartello equivale a un’informativa breve sulla privacy e va posto prima che si entri all’interno della zona soggetta a riprese video.

Importante è la sua visibilità in ogni condizione di luce. Un’informativa sulla privacy non tempestiva oppure poco visibile, a causa del formato del cartello o per il suo posizionamento, espone al rischio di segnalazioni al Garante, con conseguenti sanzioni penali.

Il cartello deve contenere:

– Il nome del titolare del trattamento delle immagini vale a dire il titolare dell’azienda o del negozio e i suoi dati di contatto:

– Il nome del responsabile del trattamento delle immagini, colui che visionerà le riprese per conto del titolare;

Rispetto ai tempi di conservazione delle riprese, il Provvedimento prevede 24 ore estendibili a 48. Ma, per alcune attività come quelle degli Istituti bancari, ad esempio, i tempi si allungano a sette giorni. Se si necessita di un prolungamento, si deve sempre interpellare il Garante della Privacy.

Il GDPR (General Data Protection Regulation) si pronuncia sugli aspetti legati alla privacy relativi all’utilizzo delle telecamere intelligenti.

Per telecamere intelligenti si intende un dispositivo evoluto di ripresa video, dotato di Intelligenza artificiale a bordo, in grado di analizzare, rilevare e identificare caratteristiche fisiche e comportamenti dei soggetti ripresi. È un processo automatizzato, vale a dire che, una volta attivato, non è soggetto ad alcun intervento umano che possa impedirlo o modificarlo. Questo presuppone che in linea generale vada specificato nell’informativa breve sulla privacy.

Ma prima di rendere operativo un qualsiasi tipo di sistema di videosorveglianza per mezzo di telecamere intelligenti, si ha l’obbligo da parte del titolare del trattamento delle immagini, della valutazione dell’impatto sulla protezione dei dati, ai sensi dell’art. 35 del GDPR.

Questo documento ha l’obiettivo di analizzare in modo preciso la struttura del trattamento, quali sono le sue finalità e se vengono trattati solo i dati necessari. Nella redazione di tale documento, il titolare del trattamento viene assistito dal responsabile del trattamento dati (chi revisiona le riprese), il quale fornisce ogni informazione necessaria alla corretta valutazione dei rischi per la privacy.

 

Stedo srl
Giulio
Ogni installazione di telecamere di videosorveglianza che avvenga in luoghi, aperti o chiusi...
Share

Stedo srl

La Stedo (Builders) Srl è la parte operativa della Stedo Builders LLC, leader internazionale nel settore immobiliare che ricerca, sviluppa e gestisce immobili di alto lusso per investitori privati e Istituzionali, con un portfolio di oltre 15 immobili nel mondo.